Autore: Rodolfo Ruocco

Rodolfo Ruocco, giornalista parlamentare. Ha lavorato a Rainews24, a Televideo Rai, al Tg2, al Giorno e all'Avanti.

I populisti infuriati?
È la stampa, bellezza

Offese, ingiurie, invettive. Tempi cupi per l’informazione. I populisti hanno un bruttissimo rapporto con la stampa, guardano con fastidio i giornalisti. Il M5S, da quando era all’opposizione, ha avuto un pessimo rapporto con i giornali e la situazione non è…

Soccorso populista
da Trump e Putin

Cala un po’ la paura, spunta il soccorso populista. I titoli del debito pubblico italiano e la Borsa di Milano, dopo un mese disastroso, risalgono la china: il 29 ottobre è stato un lunedì di speranza. Lo spread è ridisceso…

L’esordio di Manley
è la vendita di Marelli

Marelli, Michael Manley

Strano. La prima mossa importante dell’era Manley è stata una dismissione, la cessione di una brillante azienda italiana. L’amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles ha venduto ai giapponesi la Magneti Marelli: il gioiello del gruppo italo-americano specializzato in accessori e…

Incubo patrimoniale
Allarme da spread

patrimoniale, banconote di euro

Resta l’incubo patrimoniale. Lo spread continua a tormentare l’esecutivo Conte-Salvini-Di Maio: il differenziale dei tassi d’interesse tra i titoli del debito pubblico italiano e quelli tedeschi supera ancora la pericolosa soglia 300. Non solo: la Borsa di Milano perde altri…

Socialdemocrazia radicale
di Corbyn piace e sfonda

Corbyn, Jeremy Corbyn

È possibile contestare “l’avidità” del capitalismo finanziario e vincere da sinistra. Il miracolo è possibile. Jeremy Corbyn, entusiasmando i lavoratori e il ceto medio impoverito, ha lanciato la sfida in Gran Bretagna, una delle patrie della socialdemocrazia e dello Stato…

Tria e Savona pronti
a cambiare la manovra

Lo spread fa paura. La manovra economica del governo Lega-M5S, secondo Giovanni Tria, non è intoccabile. I provvedimenti sulla finanza pubblica potrebbero cambiare sula base di un dialogo con la commissione europea, fortemente critica sull’ossatura della legge di Bilancio 2019…

Di Maio teme
l’assassinio del M5S

Di Maio teme, Luigi Di Maio

Accuse feroci, insulti, offese. Luigi Di Maio teme brutte sorprese elettorali alle europee di maggio. Così spara a cannonate contro il “sistema”, i “vecchi partiti”, i “tecnocrati”, l’”establishment” italiano ed europeo. In particolare mira contro il malconcio Pd. Matteo Renzi,…