Categoria: attualità

Zingaretti kennediano
vuole la felicità

Basta con l’odio. Avanti con la felicità, con la rifondazione del Pd. L’Italia torni «ad essere felice». Nicola Zingaretti fa il kennediano stile Walter Veltroni, il fondatore e primo segretario del Partito democratico. Non a caso la tre giorni di…

L’Italia si disgrega
da Venezia a Taranto

Mose, San Marco sotto l'acqua

Da nord a sud l’Italia affonda. Forse Venezia si sarebbe salvata se ci fosse stato il Mose, il sistema di dighe mobili. Tremano la Serenissima e Taranto. Sembra quasi un male oscuro, ma oscuro non è. Cambiamenti climatici, dissesto idrogeologico…

Salvini centauro
moderato-populista

Salvini moderato, Matteo Salvini

Cambia, cambia moltissimo. Salvini moderato affianca Salvini populista. Il segretario della Lega mantiene sempre la bussola sovranista, ma ammorbidisce i toni e, alcune volte, anche i contenuti. Dall’opposizione indossa gli abiti del premier ombra. Il 26 gennaio punta al colpo…

Bordate Renzi-Zingaretti
e il governo vacilla

Renzi-Zingaretti, Matteo Renzi

Strano, stranissimo. Giuseppe Conte deve guardarsi prima dalla “guerra interna” Renzi-Zingaretti e poi dalla “guerra esterna” di Salvini. Il governo giallo-rosso tuttavia vacilla soprattutto per le bordate sparate da Renzi contro il presidente del Consiglio e il segretario del Pd,…

Odio politico, il veleno
ancora senza cura

Odio politico. Miscelato con una valanga di insulti e di offese domina da tempo la polemica politica, divenuta spesso rissa. Basta con l’odio. Nicola Zingaretti dà tante motivazioni al varo dell’imprevedibile governo con il M5S, il nemico storico di anni.…

Fca-Psa, progetto
di fusione carolingia

Psa, John Elkann

A marzo Robert Peugeot fu preveggente sul matrimonio Fca-Psa: «Con Fca i pianeti sono allineati». Otto mesi fa non sembrava così. Fiat Chrysler Automobiles mirava a un altro matrimonio, sempre in terra francese, ma con la Renault. Però ai primi…

La carta bipolarismo
Zingaretti-Salvini

Umbria, Nicola Zingaretti

L’Umbria è una piccola regione abitata da 700 mila persone ma il trauma politico è enorme. Il tonfo elettorale è stato terribile, simbolico di una crisi pericolosissima. Nicola Zingaretti ha perso l’Umbria, una storica roccaforte rossa, una regione amministrata da…